NEWSLETTER DICEMBRE 2019

Cari soci e sostenitori,
con la nostra Newsletter potete aggiornarvi su tutti i progetti di Cesvium. 
Il nostro SITO WEB è a vostra disposizione per tutti gli approfondimenti.
 
Questo 2019 è stato molto difficile per Cesvium, che per la prima volta ha dovuto fare i conti con un nemico che sta ostacolando in tutti i modi la crescita e lo sviluppo del popolo burkinabè, che sono gli scopi principali dell'associazione. Il terrorismo si è insinuato prepotentemente nella realtà già compromessa del Burkina Faso ed ha incrinato i precari equilibri che si erano instaurati nel Paese dalla caduta della dittatura del 2014.
 
Ad oggi il Burkina Faso conta mezzo milione di sfollati interni che fuggono da villaggi attaccati in nome della jihad. 
Come se non bastasse, questa guerra invisibile contribuisce ad accentuare le incomprensioni tra diverse etnie che si protraggono da molti anni e che ora si stanno evolvendo in veri e propri scontri tra persone appartenenti che vivono nello stesso quartiere.
 
Lo Stato ha perso totalmente il controllo sul Nord del Paese, dichiarando a gennaio 2019 lo Stato di Emergenza. 
Di conseguenza le popolazioni delle aree rurali del nord, dove opera Cesvium, si sentono abbandonate dalle Autorità Locali e questo le rende, purtroppo, prede facilmente corruttibili del fondamentalismo islamico.
 
Tutta questa situazione, in concomitanza con il fatto che i volontari di Cesvium non possono recarsi in loco dal dicembre 2018, ha destabilizzato molto l'associazione che temeva di non riuscire a portare avanti i progetti di sviluppo.
Fortunatamente i collaboratori burkinabè che lavorano con Cesvium da tanti anni e con i quali si è ormai instaurato un rapporto di reciproca stima e fiducia, hanno reso possibile il monitoraggio delle attività anche dall'Italia, intensificando la corrispondenza e inviando spesso foto, rapporti ben redatti e utilizzando anche vie di comunicazione più immediate come Whatsapp.
 
Kouini ha accolto nel corso del 2019 più di 200 sfollati che per il momento si sono stabiliti nel villaggio e Cesvium sostiene da aprile gli acquisti di prima necessità per far fronte all'emergenza. I rifugiati beneficiano anche dei progetti realizzati dall'associazione per l'intera comunità che sono in corso.
 
Nonostante il settore dell'istruzione sia tra le realtà più colpite dal terrorismo, Cesvium ha potuto garantire il funzionamento di tutte le scuole che ha realizzato negli anni e che continua a sostenere nel tempo. La scuola elementare B ha iniziato il suo terzo anno di attività e ora ospita i nuovi bambini della classe prima e la classe terza. Mentre sono in piena attività la scuola elementare A e la scuola post-primaria che nel mese di luglio ha promosso i primi diplomati al College d'Enseignement General di Kouini.
 
Il settore agricolo ha beneficiato di due progetti cofinanziati dalla Tavola Valdese e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e ciò ha permesso realizzare nuovi siti e mettere in campo nuove strategie sperimentali in modo da creare nuove opportunità sul territorio. L'agroforestazione e la realizzazione di orti con pozzi tradizionali ha impegnato molto i collaboratori di Cesvium anche a causa dell'impossibilità di andare a visionare i risultati in loco di questi nuovi progetti. E' stato quindi necessario lavorare a stretto contatto con tutto lo staff locale coinvolto per seguire passo passo le realizzazioni e i risultati.
 
In campo sanitario Cesvium continua la sua lotta alla malnutrizione che va avanti ormai da due anni. In questo lasso di tempo Cesvium ha studiato, assieme ai responsabili della sanità, un progetto che viene via via migliorato e modellato sulle reali necessità che emergono in loco. Quest'anno, con l'arrivo dei rifugiati il progetto ha subito ulteriori modifiche per rispondere all'emergenza creatasi a Kouini.
Nel 2020 è prevista l'estensione dell'intervento al centro sanitario di Nagbingou che copre un'area molto più vasta di quella di Kouini essendo il centro sanitario più vicino al Comune.
 
NATALE SOLIDALE
Sostenere Cesvium significa appoggiare i valori di un'Associazione che si impegna ogni giorno per aiutare una popolazione che non riesce, a causa della situazione difficile in cui verte il Burkina Faso, ad uscire dalla povertà e dell'arretratezza.
 
Potete sostenere l'associazione anche acquistando regali solidali per il vostro Natale, disponibili presso la nostra sede.
 
AIUTACI AD AIUTARE!
 
 
Cordiali Saluti      
Gruppo Soci       
Cesvium Onlus     

"Lo schiavo che non prende la decisione di lottare per liberarsi merita completamente le sue catene" T. Sankara

Dove trovarci

Via Fratti, N. 20 (Piazza Nieri e Paolini)
55049, Viareggio (LU)

Donazioni

Dona il 5x1000 o scegli un progetto da finanzire.

Contatti

Telefono/fax: 0584/32276
E-mail: cesvium@gmail.com