Il forage

Nell'impossibilità di costruire un pozzo tradizionale si ricorre ai "Forage", pozzi trivellati che possono arrivare fino ai 50/60 metri di profondità, ma che richiedono l'utilizzo di grossi macchinari per cui l'investimento economico sale fino ai 6000 / 7000 euro. Normalmente si attinge l'acqua attraverso pompe manuali ( vedi foto ). Ne abbiamo già costruiti diversi, in punti strategici dei villaggi dove abbiamo lavorato. Da alcuni anni ci siamo fermati a Kouini, piccolo centro semi-agricolo della sperduta provincia di Namentenga, nel Comune di Nagbingou. Qui abbiamo realizzato alcuni pozzi, indispensabili per migliorare la sanità a per lo sviluppo agricolo.
La prima foto rappresenta il forage che abbiamo scavato vicino alle nostre abitazioni, che serve anche tutto il distretto sanitario. Come si vede, è azionato da una pompa meccanica attraverso l'energia prodotta da due pannelli fotovoltaici

Nella seconda fotografia gli animali vengono a bere l'acqua del forage, attinta con compa alimentata da pannelli fotovoltaici.

Nella terza una bambina presso uno dei forage del villaggio. Prima della costruzione dei pozzi trovare acqua potabile era praticamente impossibile, placare la sete voleva dire ammalarsi.

 


"Lo schiavo che non prende la decisione di lottare per liberarsi merita completamente le sue catene" T. Sankara

Dove trovarci

Via Fratti, N. 20 (Piazza Nieri e Paolini)
55049, Viareggio (LU)

Donazioni

Dona il 5x1000 o scegli un progetto da finanzire.

Contatti

Telefono/fax: 0584/32276
E-mail: cesvium@gmail.com