PROGETTO: “Ney waongo” (“Benvenuto”)

Scopri tutto!

TITOLO DEL PROGETTO: Ney waongo (“Benvenuto” in lingua Morè)

SOGGETTO PROPONENTE:

Cesvium – Centro Sviluppo Umano Onlus

SOGGETTI COINVOLTI:

Istituto Comprensivo “Don Milani” di Viareggio

Scuola Primaria “Don Beppe Socci” classi I A, I B, II A, III A, IV A e V A.

Scuola Secondaria di primo grado "Lenci" classi III D (Prof.ssa Francesconi), III C (Prof.Luccesi).

École Primarie de Kouini classi CP1, CP2, CE1, CE2, CM1 e CM2.

École Post-Primaire de Kouini classi 6ème e 5ème

OBIETTIVO:

Offrire un approccio ai temi dell’intercultura e della mondialità mediante la conoscenza e la valorizzazione delle diversità presenti in vari popoli, attraverso l’opportunità di costruire ponti culturali, grazie allo scambio conoscitivo delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi dei due Paesi coinvolti.

 ATTIVITÁ:

1.Conoscere reciprocamente il Burkina Faso e in particolare il villaggio di Kouini dove hanno sede le scuole, così come l’Italia e Viareggio, attraverso la visione di immagini in Power-point, e di video, l’ascolto di musiche tradizionali, la partecipazione a giochi proposti.

2. Attivare la corrispondenza, tramite lettere e disegni, tra le scuole coinvolte.

Le classi della scuola primaria utilizzeranno come strumento di scambio soprattutto il disegno che permette di superare ogni barriera linguistica, mentre le classi della scuola secondaria si avvarranno di lettere in lingua francese.

3. Pubblicizzazione dell’iniziativa attraverso varie iniziative:

  • Pubblicazione sui siti degli enti coinvolti
  • Eventuali incontri, se richiesti, con le famiglie degli alunni per illustrare il lavoro svolto.
  •  

    

 

 

Gli alunni della classe IIIC della Scuola Secondaria di primo grado "Lenci" con il loro insegnante, Prof. Lucchesi, hanno realizzato per LA NAZIONE una pagina sull'intero progetto.

Progetto malnutrizione

Scopri tutto!

TITOLO DEL PROGETTO: La Malnutrizione: dalla consapevolezza alla soluzione

CATEGORIA: Sanità

DATA DI INIZIO PROGETTO: 1 Ottobre 2017

DURATA PROGETTO: 12 mesi

LUOGO DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO: Villaggio di Kouini (Comune di Nagbingou – Provincia di Namentenga) e zone limitrofe – Burkina Faso

SOGGETTI COINVOLTI:  Cesvium, CSPS (centro sanitario) di Kouini, Mères éducatrices di Kouini

SOGGETTI BENEFICIARI: Bambini e madri del villaggio di Kouni e zone limitrofe

FINANZIATORI: Gruppo di S. Miniato – Referente Maria Paoletti

COSTO DEL PROGETTO: 4.820,00 Euro


Analisi del contesto, gli effetti della malnutrizione:

La malnutrizione è un’emergenza invisibile. Ogni anno essa incide su quasi metà della mortalità infantile globale (pari a 6,3 milioni di decessi annui fra i bambini da 0 a 5 anni). Nella preponderanza dei casi, la malnutrizione colpisce lentamente e silenziosamente, rallentando lo sviluppo fisico e intellettivo del bambino, provocando ritardi permanenti e infine erodendo la capacità dell'organismo di reagire con successo alle infezioni e alle malattie. Dietro la morte di un bambino per dissenteria o polmonite, c'è spesso una storia di malnutrizione trascurata. La malnutrizione produce effetti devastanti già durante la gestazione, allorché impedisce lo sviluppo regolare del feto, e nei primi anni di vita del bambino.

Esistono diverse forme di malnutrizione infantile:

  • Malnutrizione cronica (o stunting) che provoca deperimento e ritardi nella crescita - 161 milioni di bambini nel mondo
  • Malnutrizione underweight che indica i bambini sottopeso rispetto all’età - 99 milioni di bambini
  • Malnutrizione acuta (o wasting) la forma più rischiosa - la forma moderata colpisce nel mondo 51 milioni di bambini, la forma grave (che pone in immediato pericolo di vita) riguarda 17 milioni di bambini

DATI DELL’UNICEF AGGIORNATI AL 2015

Fino ad oggi, Cesvium non si era specificatamente occupato della malnutrizione in quanto l’Unicef con il Programma Faso fronteggiava questo problema in tutto lo stato del Burkina Faso. Oggi i finanziamenti che sostenevano questi interventi si sono spostati altrove e il Programma Faso non esiste più.

Abbiamo riscontrato, grazie ad un’analisi effettuata dall’ accoucheuse (ostetrica) e dal capo infermiere di Kouini, che si stanno manifestando gravi casi di malnutrizione infantile nel villaggio e nelle immediate vicinanze.

Per far fronte all’emergenza abbiamo avviato da dicembre 2016, con l’ausilio dell’ostetrica, un intervento temporaneo di distribuzione di farine speciali per questi bambini. Il nostro intervento ad oggi ha interessato 15 casi particolarmente gravi. Man mano che il fenomeno emerge ci accorgiamo che tali problematiche non sono che la conseguenza di situazioni complesse, non sempre individuabili solo nella povertà o nella tipologia del territorio, ma anche nelle abitudini delle popolazioni.

Dobbiamo pertanto studiare un programma che ci permetta di risolvere il più possibile questo problema alle sue radici. Siamo convinti che la soluzione non sia soltanto quella di acquistare da Unicef o altri enti, delle farine o dei preparati specifici (PLUMPYNUT), sicuramente indispensabili nella fase acuta e cronica della malnutrizione, ma quella di intervenire sulle molteplici cause di questo fenomeno.

La malnutrizione è un circolo vizioso tra madre e bambino, pertanto è importante sostenere l’alimentazione delle donne durante la gravidanza e l’allattamento. Le madri sono spesso affette da forme di anemia più o meno gravi le cui cause principali sono da ricercare sia nel tipo di alimentazione sia nella periodica contrazione della malaria.

L’ostetrica quindi ci chiede di aiutarla e sostenerla nella formazione specifica delle mères éducatrices (madri educatrici), 10 donne del villaggio che hanno ricevuto una formazione più generica a Tougouri per svolgere questo ruolo culturale nei vari quartieri di Kouini (Programma Cesvium 2016). La loro presenza è determinante per il fatto che, condividendo la vita del villaggio, instaurano rapporti di fiducia con le madri che si rivolgono a loro per confidarsi e chiedere consigli in relazione alla crescita e all’educazione dei figli.

Siamo convinti che lavorare sulla formazione delle donne sia importante e in parte risolutivo perché “donne più informate fanno figli quando il loro corpo è pienamente sviluppato, si nutrono meglio e programmano le nascite distanziandole opportunamente”. Questo è sicuramente il primo grande fattore di una maternità sana e consapevole.

Le attività previste da progetto:

Attività 1: Coordinamento e monitoraggio del progetto

Attività 2: Formazione di 10 mères éducatrices presso il CSPS

Attività 3: Individuazione dei casi di malnutrizione e ospedalizzazione dei casi più gravi al CREN di Tougouri

Attività 4: Supporto con farine e preparati presso gli enti specializzati

Attività 5: Disseminazione e sensibilizzazione in loco sui temi promossi dal progetto

Attività 6: Valutazione in itinere delle attività del progetto

 

progetto Cittadinanza attiva

Scopri tutto!

Decentramento e miglioramento dei servizi amministrativi

alle popolazioni  locali dell’intero Comune rurale di Nagbingou.

Data l’inefficienza dell’attuale gestione comunale e le continue richieste da parte del sindaco e dei funzionari, a causa delle carenze strutturali ed economiche del Comune di Nagbingou, nasce la necessità per Cesvium e per le popolazioni dove l’associazione opera da oltre 10 anni, di presentare il progetto: Decentramento e miglioramento dei servizi amministrativi alle popolazioni locali dell’intero Comune rurale di Nagbingou. Sviluppo azioni integrate sulla promozione e il sostegno dei processi di decentramento e partecipazione, nonché rafforzamento dei livelli locali di Governo per favorire l’accesso ai diritti e ai servizi. Tale progetto infatti, assume una valenza strategica poiché completa tutte le opere realizzate in circa 20 anni di attività del Cesvium in Burkina: pozzi ed implementazione efficace della risorsa idrica, costruzione di un mulino e di scuole (dall’asilo alla secondaria), costituzione del Centre de Santé et Promotion Sociale (CSPS), istituzione e gestione del micro credito, parco vaccini (per tutte le iniziative implementate da Cesvium in più di 20 anni di attività in Burkina Faso, si veda il CV dell’associazione in allegato). Deve essere però rafforzata la componente istituzionale che è essenziale per avviare una buona governance locale. L’obiettivo generale del progetto è quello migliorare la qualità delle prestazioni e dei servizi del comune di Nagbingou per quanto riguarda lo Stato-civile e la contabilità. Questo obiettivo generale, può essere suddiviso in quattro obiettivi specifici: 1. Rafforzare le capacità materiali del comune dotandolo di attrezzature e competenze adatte alla gestione amministrativa/anagrafica e contabile. 2. Rafforzamento delle capacità umane tramite formazioni di tipo tecnico/amministrativo e di tipo informativo e di sensibilizzazione sui temi promossi dal progetto. 3. Rafforzare le capacità istituzionali di interazione con i cittadini al fine di diventare un punto di riferimento per l’intera comunità

Le attività inerenti al progetto sono: 

 Coordinamento tecnico amministrativo e finanziario del progetto

 Disseminazione e sensibilizzazione sui temi promossi dal progetto

 Formazione di 3 funzionari comunali all’utilizzo dei software di anagrafe (Citoyen) e contabilità (Gescomad)

 Formazione di 14 agenti itineranti sull’importanza della cittadinanza attiva, del loro ruolo e della necessità di interazione tra Comune e popolazione

 Formazione di 56 rappresentanti di villaggio, formati dai quattordici agenti itineranti, sull’importanza dei temi promossi dal progetto.

 Organizzazione di incontri pubblici a cura dei rappresentanti di villaggio, per sensibilizzare gli abitanti locali

 Organizzazione di quattordici udienze foranee con la presenza di un funzionario statale che raccoglierà i dati per poi emettere gli atti anagrafici

 Formazione tecnica di tre impiegati del CSPS sulla registrazione degli atti di nascita

 Valutazione delle azioni durante tutta la durata del progetto

Chi vuole può venire in sede per studiare il progetto nel dettaglio.

I nostri partner sono: Comune di Viareggio,  Commune de Nagbingou,  Lycée de Nagbingou,  École Primaire de Kouini,  Lycée de Kouini,  CSPS de Kouini

LA REGIONE TOSCANA finanzia il progetto con 20000 euro

   NAGBINGOU 

il dormitorio

Scopri tutto!

Questo progetto è allo studio, ma in fase avanzata. Si tratta della realizzazione di un dormitorio per giovani che frequenteranno la post-primaria e la scuola agricola e che provengono da altri villaggi. Dal momento che le gli spostamenti sono molto lenti e difficoltosi, per garantire la frequenza nelle scuole, soprattutto alle ragazze, abbiamo deciso di finanziare la costruzione del dormitorio. Questo disegno è il prototipo di come potrebbe essere realizzato ed è soggetto a possibili cambiamenti durante il percorso. Per la realizzazione ci avvaleremo come al solito di imprese locali, scegliendo in base ai preventivi e alle capacità.
 

ripetizioni scolastiche

Scopri tutto!

Nel mese di Luglio u.s. abbiamo chiesto al Direttore della scuola secondaria di fornirci i risultati scolastici degli alunni che hanno terminato l’anno scolastico 2015/2016, e anche di spiegarci quali fossero le maggiori difficoltà riscontrate dai ragazzi nel loro percorso di studi e cosa avremmo potuto fare per aiutarli.

Il Direttore ci ha risposto che le materie in cui gli studenti trovano maggiori difficoltà sono il Francese e la Matematica proponendo di avviare, per l’anno scolastico 2016/2017, un percorso di lezioni di recupero; proposta che abbiamo favorevolmente accolto e per la quale il Direttore ci ha successivamente inviato un progetto strutturato e articolato, corredato anche da impegno finanziario.

Il progetto per le lezioni di recupero, che si svolgeranno ogni sabato pomeriggio fino a fine anno scolastico e saranno tenute dagli stessi insegnanti del mattino, ha un costo complessivo di Euro 500,00

I volontari di Cesvium si sono impegnati a creare, per la scuola primaria, sia l’abbecedario che le tavole numeriche da appendere alle pareti delle aule scolastiche, favorendo altresì un’attività socio-ricreativa da svolgersi presso la sede di Via Fratti.

  

Boalin: Lavori in corso..

Scopri tutto!

Vittorio è arrivato a Kouini e si è subito messo al lavoro, la ristrutturazione della scuola di Boalin, come richiestoci dagli abitanti, è in atto.

Issa ci scrive:
"" École de Boalin1 Bonsoir Dott Voici les photos représentant les les travaux de la réfection de ljecole de Boalin1. Nous étions allé ce matin avec Victorio pour voir Salutation a tous le monde Bien amicalement Sawadogo""

    

     

   

                                 

Doccia maternità

Scopri tutto!

Su richiesta delle donne di Kouini finalmente realizzeremo la doccia alla "Maternità", con il consistente contributo di una coppia di Torre del Lago, che ha voluto dedicare a questa impresa i fondi raccolti in occasione della festa per l'anniversario di nozze.

In questo modo le partorienti non devono uscire dal reparto per andare in giro a cercare l'acqua . Secondo le usanze locali la cucina e i bagni non dovrebbero far parte integrante dell'abitazione, ma dopo lunghe discussioni siamo riusciti a convincere gli abitanti di Kouini ad accettare questa disposizione, a tutela della salute delle donne-

 

Corso di formazione

Scopri tutto!

Alcune signore di Kouini, attraverso il Centro Polivalente delle donne, hanno espresso il desiderio di iniziare un'attività di artigianato legata alla lavorazione dei tessuti, una storica risorsa del Burkina Faso.

Quindi d'accordo con loro abbiamo acquistato in città una macchina per maglieria, al costo di 130.000 franchi, ovvero 200 euro. In seguito abbiamo istituito un corso di formazione, chiamando al villaggio una professionista, che per la formazione di 5 persone ha ricevuto 125.000 franchi, 190 euro. Visto l'interesse per la questione e l'impegno, abbiamo acquistato un secondo telaio, per 130 euro. 

Quindi il tutto per 520 euro. Chi ci aiuta nel nostro percorso, anche attraverso piccole donazioni, o l'omaggio del 5x1000, può toccare con mano i risultati della propria generosità.

                                                                                                            

                                                  

 

 
  • 1
  • 2

"Lo schiavo che non prende la decisione di lottare per liberarsi merita completamente le sue catene" T. Sankara

Dove trovarci

Via Fratti, N. 20 (Piazza Nieri e Paolini)
55049, Viareggio (LU)

Donazioni

Dona il 5x1000 o scegli un progetto da finanzire.

Contatti

Telefono/fax: 0584/32276
E-mail: cesvium@gmail.com