newsletter settembre 2017

Newsletter settembre 2017
Cari amici e simpatizzanti

vi inviamo la nostra Newsletter per tenervi aggiornati sulle nostra attività e per mettervi al corrente di tutti i progetti in corso. Il nostro sito web è a vostra disposizione per tutti gli approfondimenti.

CENTRO DI PROMOZIONE RURALE (SCUOLA DI FORMAZIONE PER AGRICOLTURA, ALLEVAMENTO E ARTIGIANATO): Si è conclusa la stagione delle piogge che ha rallentato gli ultimi lavori, ma finalmente la struttura è completa, con anche stalla, pollaio e latrine. Siamo in attesa dell'inizio dell'attività didattica.

Centre de Santé et Promotion Sociale (CSPS – centro sanitario): Stiamo per dare il via, dopo alcuni studi, al progetto finanziato da un gruppo di amici di S. Miniato contro la malnutrizione. Il progetto inizierà con la formazione delle mères éducatrices che avranno, poi, il ruolo di supporto al centro sanitario per combattere questo fenomeno.

FORMAZIONE: Benjamin Koudougou, tecnico di Tougouri con il quale collaboriamo già da diverso tempo, si sta occupando di formare 10 ragazzi del villaggio in materia di costruzione (muratori).

SCUOLA POST-PRIMARIA (EPP/CEG): Da questo anno inizierà anche il terzo anno della post-primaria. Siamo in attesa dell'inizio delle lezioni ed è arrivata la richiesta di 2.800 Euro per l'acquisto di libri, stiamo decidendo in che modo intervenire a riguardo, dato che già lo scorso anno abbiamo provveduto all'acquisto di parte dei libri del primo anno.

SCUOLA ELEMENTARE: Anche quest'anno ci sono molte richieste d'iscrizione per la prima classe, quindi vedremo, in accordo con il Ministero come poter accogliere tutti i bambini data la mancanza attuale di aule (sarà forse necessario aggiungere ulteriori classi prime e seconde).

 

IL MICROCREDITO: Su loro richiesta, abbiamo prorogato la scadenza dei micro crediti alle donne alla fine di novembre, non in grado, altrimenti, di rispettare la scadenza fissata per questo mese.

EMERGENZA MIGLIO: Anche quest'anno alcune famiglie non riescono ad arrivare al periodo del raccolto, quindi siamo intervenuti con l'acquisto di 200 sacchi di miglio che sono stati distribuiti nei 5 quartieri del villaggio.

PROGETTO RAGAZZE LIBERATE: Ci è arrivata la proposta dalla Diocesi di Kaya di sostenere un progetto per ragazze fuggite da matrimoni precoci e forzati, che la Diocesi porta aventi da alcuni anni. Essendo già molto impegnati con i progetti in atto, abbiamo fatto un'indagine, dalla quale è emerso che presso questa struttura si sono rifugiate 9 ragazze provenienti dal nostro Comune (Nagbingou). Abbiamo, quindi, deciso di intervenire sostenendo le spese di mantenimento e dando un sostegno per la formazione per queste 9 ragazze del Comune di Nagbingou.

Durante l'ultimo viaggio, nel mese di luglio, è partita con noi Alessandra Marsiglia, per raccogliere materiale per la sua tesi di laurea. Inseriamo alcune foto e il ricordo del suo viaggio.

Nel mio percorso di studi, ma soprattutto personale, ho sempre tenuto sospesa dentro di me l’idea e la voglia di visitare l’Africa. Ho realizzato questa opportunità grazie al Cesvium ed al mio relatore Gabriele Tomei, con il quale abbiamo deciso di affrontare insieme uno studio di cooperazione e sviluppo sul territorio. Ti accorgi di quanto sia speciale un viaggio del genere già dal preparare la valigia: non c’è spazio per i prodotti dei capelli, cosmetici o creme che usualmente porti con te in qualsiasi viaggio. Nulla di tutto ciò serve, ma riesci a trovare lo spazio per ogni cosa, perché sai che con te devi portare solo ‘l’indispensabile’. Sono proprio i concetti di ‘indispensabile, utile, necessario, essenziale’ che lì acquisiscono una valenza diversa. Attraverso i sorrisi, gli sguardi ed i gesti delle persone riesci a cogliere tutto ciò che non potrai mai apprendere dai libri e sfoltisci la vita del superfluo. Il ritorno ha avuto un sapore amaro, reso triste da un enorme senso di colpa che ti prende, al quale non sai dare un nome. La facilità con la quale ognuno di noi torna alla vita di sempre, mi ha fatta sentire un po’ colpevole, come se avessi abbandonato qualcosa. Ogni qual volta che penso ai luoghi dove sono stata e mi assale la nostalgia, mi viene a mente una frase di Hemingway, che scrisse durante i suoi viaggi Africa: “Una sola cosa allora volevo: tornare in Africa. Non l’avevo ancora lasciata, ma ogni volta che mi svegliavo, di notte, tendevo l’orecchio, pervaso di nostalgia.”
Immagine incorporata 3Immagine incorporata 4Immagine incorporata 5

PROSSIMO VIAGGIO: Per chi fosse interessato, è previsto il prossimo viaggio per il mese di Novembre.


"Lo schiavo che non prende la decisione di lottare per liberarsi merita completamente le sue catene" T. Sankara

Dove trovarci

Via Fratti, N. 20 (Piazza Nieri e Paolini)
55049, Viareggio (LU)

Donazioni

Dona il 5x1000 o scegli un progetto da finanzire.

Contatti

Telefono/fax: 0584/32276
E-mail: cesvium@gmail.com