NEWSLETTER MARZO 2018

Scopri tutto!

Cari soci e sostenitori,

vi inviamo la nostra Newsletter per tenervi aggiornati sulle nostra attività e per mettervi al corrente di tutti i progetti in corso. Il nostro sito web è a vostra disposizione per tutti gli approfondimenti. 

CORRISPONDENZA SCUOLE: è stato avviato il progetto "Ney waongo" sulla corrispondenza tra scuole italiane e scuole del Burkina Faso. 

I soggetti coinvolti sono:

- La scuola secondaria di primo grado “D. Chiesa” dell'Istituto Comprensivo Rovereto Est

- Istituto Comprensivo “Don Milani” di Viareggio

- Scuola Primaria “Don Beppe Socci” classi I A, I B, II A, III A, IV A e V A.

- Scuola Secondaria di primo grado classi III D (Prof.ssa Francesconi), III C.

- École Primarie de Kouini classi CP1, CP2, CE1, CE2, CM1 e CM2.

- École Post-Primaire de Kouini classi 6ème e 5ème

L'obiettivo del progetto è di offrire un approccio ai temi dell’intercultura e della mondialità mediante la conoscenza e la valorizzazione delle diversità presenti in vari popoli, attraverso l’opportunità di costruire ponti culturali, grazie allo scambio conoscitivo delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi dei due Paesi coinvolti. Sono stati raccolti i disegni e le lettere fatti dai bambini dell'I.C. "Don Milani" di Viareggio che saranno portati ai bambini e ai ragazzi della scuole di Kouini da Valentina Sorbi, nel suo prossimo viaggio.

  

 

PROSSIMO VIAGGIO: Dal 16 marzo al 16 aprile sarà in Burkina la cooperante Valentina Sorbi. Riteniamo importante, nella prossima missione, intensificare i rapporti con le realtà locali che ci circondano in Burkina Faso. Infatti durante la prossima trasferta la nostra collaboratrice Valentina, si recherà nei comuni e nelle città vicine ad incontrare i rappresentanti degli enti e delle associazioni locali. Questa operazione è molto importante in quanto uno sviluppo che coinvolge più soggetti e ramificati sul territorio è uno sviluppo più sostenibile nel tempo.

Naturalmente, durante la sua permanenza, Valentina seguirà tutte le attività di Cesvium in loco: 

Il Progetto "Malnutrizione, dalla consapevolezza alla soluzione"

Il Progetto "Decentramento e miglioramento dei servizi amministrativi alle popolazioni locali del Comune rurale di Nagbingou"

Il Progetto" GIOVANI AL CENTRO - partenariati territoriali per politiche, servizi e imprenditoria giovanile in Burkina Faso"

La costruzione della SCUOLA ELEMENTARE B

L'avvio della SCUOLA AGRICOLA

Ed altre attività come ad esempio le lezioni supplementari di inglese al Liceo di Kouini e la supervisione delle attività culturali che coinvolgono i giovani del villaggio.

Sono stati pubblicati sul nostro sito i CONTRIBUTI ricevuti da enti nell'anno 2017.

Inseriamo un estratto delle riflessioni del nostro consigliere Giovanni Giusti sul suo viaggio in Burkina Faso.

...si viaggia all'interno del paese per tutto il giorno. Si arriva prima alla città di Kayà dove visitiamo un Centro, sostenuto dal Cesvium, per ragazze fuggite da matrimoni coatti, imposti sullo stile atavico. È un ambiente cattolico sotto la direzione e la cura di monache. La coordinatrice è una donna briosa, anziana, sagace, le presenta chiamandole, sono una ventina di giovani ragazze, non parlano con noi, cinguettano tra loro, incuriosite, la monaca presenta l'ambiente di vita, l'orto, i dormitori, i loro manufatti al telaio che ci fa comprare; parla della preoccupazioni per loro, delle rivendicazioni dei mariti e zii, maschi offesi dalla fuga. Fatichiamo a capire questi meccanismi tra la nostra cultura cattolica del matrimonio indissolubile e della monogamia e la cultura islamica poligamica qui diffusa. Lasciamo le ragazze e continuiamo il viaggio in jeep fin là dove il Cesvium ha posto le sue radici solidali: Kouinì “.. il luogo più povero del Burkina, dicono quelli che lo indicarono al fondatore italiano…” Vi si arriva di notte, e la Monica solerte ci prepara una pasta italiana. Grazie perché siamo affamati! Poi, a luna piena, usciamo nel campo adiacente e passeggio tra le stoppie del miglio raccolto sotto un cielo che sembra crollarci addosso dal peso delle molte stelle. Il silenzio rotto solo da un canto di un gallo, alcune lucette dentro il piccolo centro ove le donne vengono a partorire, sotto la luna piena brilla la torretta del pozzo che ci dà acqua potabile. Qui nessun inquinamento, né in terra né in cielo ove non passa alcun aereo o satellite. Ci addormentiamo fino a quando tutta la natura si sveglia: ogni animale canta la sua canzone dal gallo alla capra, dagli uccelli alle api che succhiano gli scarsi fiori, dagli asini che ragliano alle mucche che muggiscono, dalle colombe del tetto che tubano alle donne che iniziano a macinare il miglio. Tutto il mondo canta in questo mattino dall’oro in bocca.. ci passano le paure e l'angoscia delle dure condizioni di vita di questa gente ma com’è e come sarà l'oro quaggiù in Africa Nera? Con Marco scopriamo all'alba che un albero spinoso è pieno d'api; i suoi fiorellini bianchi sono aperti alle api, quando più tardi arriva il sole i fiori si rinchiudono e le api se ne vanno ..la natura si tutela per sopravvivere così come gli alberi con le loro spine . Kouinì.. ci appare così.. una zona semi-desertica, con capanne di paglia, frasche di miglio accatastate, caproni legati alla corda stretta, cespugli e alberelli spinosi che si ergono sopra la polvere del terreno, frotte di capre scheletrite, una mandria che passa lentamente per non affaticare la poca energia, un sole spietato di giorno, un vicino mercato bisettimanale fatto di una palizzata d'alberi storti ed i terribili sacchetti di plastica che “marcano” il territorio fermandosi su ogni arbusto spinoso. Si è alloggiati qui, si, a misura europea, centro signorile per gli abitanti di zona: per noi costruzione in muratura, quattro stanze con bagno per ospiti, polvere che penetra ovunque, “mosquitero” sopra i letti, cucina con gas, dispensa, tavolo esterno di comunità per mangiare e per parlare tra noi e con i locali tramite il francese perché qui si parla Morè...

Newsletter febbraio 2018

Scopri tutto!

Cari soci e sostenitori,

 
vi inviamo la nostra Newsletter per tenervi aggiornati sulle nostra attività e per mettervi al corrente di tutti i progetti in corso. Il nostro sito web è a vostra disposizione per tutti gli approfondimenti.

SCUOLA ELEMENTARE: durante l'ultimo viaggio la delegazione di Cesvium (composta dai due consiglieri Monica Orlandi e Giovanni Giusti e dagli amici Marco Rocchi e Ubaldo Gervasoni), ha supervisionato l'inizio dei lavori di costruzione della Scuola Elementare B del villaggio, che stanno procedendo come previsto.

La Scuola Elementare A  ci ha chiesto di finanziare delle lezioni di preparazione per i bambini che il prossimo anno andranno alla scuola secondaria.

 AGRICOLTURA: Nell'ottica di incrementare le nostre attività per il settore agricolo, ci stiamo interessando alle tecniche di orticultura in diverse aree del Paese. Rispetto agli anni scorsi abbiamo riscontrato un maggior impegno nell'attività del rimboschimento di mango ed eucalipto.

 MALNUTRIZIONE: il progetto Malnutrizione, dalla consapevolezza alla soluzione, finanziato da un gruppo di amici di S. Miniato, sta prendendo forma. Inoltre, grazie all'intervento di Valentina Sorbi, abbiamo coinvolto una formatrice burkinabè molto preparata, Eveline, che grazie alle sue capacità riesce a rapportarsi correttamente con tutti i soggetti coinvolti nel progetto. In questo modo è più facile che i messaggi che vogliamo diffondere con questa iniziativa si ramifichino tra gli abitanti del villaggio di Kouini.

 



SCUOLA POST-PRIMARIA (EPP/CEG): stiamo raccogliendo preventivi per fare un pò di manutenzione alla struttura.

PROGETTO FILLES DE KAYA Stiamo continuando a finanziare questo progetto, grazie anche al sostegno della FIDAPA. Durante l'ultimo viaggio, siamo andati a visitare la struttura che ospita le ragazze e l'Abbé Georges Godo, che il nostro referente per questo progetto.



PROSSIMO VIAGGIO: Dal 16 marzo al 16 aprile sarà in Burkina la nostra collaboratrice Valentina Sorbi.

 

newsletter dicembre 2017

Scopri tutto!

 Nel 2017 abbiamo presentato tre richieste di finanziamento, per ogni progetto ci sono stati assegnati i contributi degli enti finanziatori.

 
FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI LUCCA
Grazie al loro cofinanziamento di 30.000 Euro, abbiamo realizzato nel villaggio di Kouini il CPR - Scuola Agricola, che alzerà il livello delle tecniche agricole locali e attrarrà ragazzi dei villaggi vicini. I corsi saranno tenuti da personale specializzato della zona e riguarderanno teoria e pratica di allevamento e agricoltura. L'intera struttura è composta dalla scuola con le aule, la stalla, il pollaio e il forages. Restano da fare la recinzione e l'acquisto degli animali.
I finanziamenti della Fondazione sono da anni destinati al "Progetto Kouini" e quindi ad interventi in tutti i settori: idrico, sanitario, agricolo, scolastico, ecc...
 
REGIONE TOSCANA
Con il cofinanziamento di 20.000 Euro della Regione, Cesvium ha avviato il progetto Decentramento e miglioramento dei servizi amministrativi alle popolazioni locali dell’intero Comune rurale di Nagbingou.
 
L’obiettivo generale del progetto è quello di migliorare la qualità delle prestazioni e dei servizi del comune di Nagbingou per quanto riguarda lo Stato-civile e la contabilità. 
I tre obiettivi specifici: 
1. Rafforzare le capacità materiali del comune dotandolo di attrezzature e competenze adatte alla gestione amministrativa/anagrafica e contabile. 
2. Rafforzamento delle capacità umane tramite formazioni di tipo tecnico/amministrativo e di tipo informativo e di sensibilizzazione sui temi promossi dal progetto. 
3. Rafforzare le capacità istituzionali di interazione con i cittadini al fine di diventare un punto di riferimento per l’intera comunità.
Il progetto è nato in collaborazione con il Comune di Viareggio, il Comune rurale di Nagbingou, il Liceo di Nagbingou, la Scuola elementare Kouini, il Liceo di Kouini e il CSPS di Kouini.
Il 26 novembre ha avuto luogo nel villaggio di Kouini la festa di lancio ufficiale del progetto, alla presenza del Sindaco e dei segretari del comune di Nagbingou, il presidente di Cesvium Silvano Orlandi, di tutti i partner del progetto e di un delegato della prefettura. Per un totale di 70 invitati ufficiali.
 
Immagine incorporata 1 Immagine incorporata 3
 
AICS - AGENZIA ITALIANA PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO 
La Regione Piemonte ha presentato il progetto GIOVANI al CENTRO: partenariati territoriali per politiche, servizi eimprenditoria giovanile in Burkina Faso. All'intero di questo progetto a Cesvium, in qualità di partner, assieme al Comune di Viareggio e al Comune di Nagbingou,è stato assegnato un contributo di 29.900 Euro.
Obiettivo generale del Progetto:
Promuovere lo sviluppo economico sostenibile e inclusivo in sette aree del Burkina Faso rafforzando il ruolo delle Autorità Locali e sostenendo le politiche occupazionali a favore della popolazione giovanile.
 
Obiettivi specifici:
OS1: Rafforzare le competenze delle Autorità Locali coinvolte nell’elaborazione di politiche e servizi per l’impiego e l’imprenditoria giovanile.
OS2: Favorire la creazione di impiego e di impresa da parte dei giovani e delle giovani, migliorandone le competenze professionali e digitali, e facilitandone l’accesso ai servizi di accompagnamento e agli strumenti finanziari dedicati.
OS3: Promuovere strategie e metodologie innovative in tema di politiche e servizi locali per l’impiego e imprenditoria giovanile attraverso gli scambi Sud Sud e Nord-Sud e consolidando il network dei partenariati territoriali coinvolti.
 Per la prima volta Cesvium si trova a coordinare due progetti in qualità di capofila e uno come partner.
L'associazione si è quindi rivolta ad una professionista nel campo della cooperazione internazionale, con la quale aveva già collaborato per la stesura della richiesta di finanziamento alla Regione Toscana.
Valentina Sorbi, che ha già lavorato per diversi anni in contesti affini a quello in cui lavora Cesvium, si è resa disponibile a collaborare con la nostra associazione e soprattutto a svolgere il suo lavoro in Burkina Faso. E', infatti, partita alla fine di Novembre passando alcuni giorni insieme a Silvano Orlandi in loco così che lui potesse presentarla ai nostri collaboratori burkinabé. Attualmente Valentina si sta occupando di:
- coordinare i progetti sopraelencati assieme al nostro collaboratore in loco Stanislas Ouédraogo
- supervisionare il progetto Malnutrizione, dalla consapevolezza alla soluzione, finanziato da un gruppo di amici di San Miniato
- tenere lezioni supplementari di inglese alla scuola post-primaria
- tenere un gruppo di lettura/recitazione/scambio d'opinione
- avviare la corrispondenza epistolare/online tra le scuole di Kouini e alcune scuole italiane
- supervisionare tutte le attività di Cesvium 
- cercare altre opportunità di finanziamento
Il 16 di gennaio Valentina rientrerà in Italia carica di nuove proposte per attività e microprogetti che già ci sta anticipando.
 

newsletter novembre 2017

Scopri tutto!

 

SCUOLA ELEMENTARE: Come già anticipato nella scorsa newsletter, le richieste di iscrizione alla scuola elementare sono sempre più elevate. Abbiamo, quindi, ritenuto necessario portare alla studio la costruzione di una nuova piccola scuola di tre classi e stiamo già raccogliendo i preventivi in loco. Per il momento data la mancanza dello stabile le lezioni della seconda scuola sono già iniziate sotto una hangar costruito nel quartiere di Goysba, dove sorgerà l'edificio.

Le attività didattiche sono iniziate regolarmente anche alla vecchia scuola elementare e alla post-primaria. Anche quest'anno Cesvium sosterrà le lezioni di recupero in matematica e francese.

Inoltre il Sindaco del Comune di Nagbignou, ci ha chiesto un sostegno per l'asilo di Bougou e l'asilo di Nagbingou (asili costruiti in precedenza da Cesvium con il finanziamento di alcuni soci), che consiste nel farsi carico degli stipendi del personale, che lo stato non riesce a pagare e nell'acquisto di alcuni giocattoli per i bambini.

IL MICROCREDITO: Tra il mese corrente e il mese prossimo sono fissate molte scadenze ed alcuni microcrediti sono già rientrati in questi giorni.

MALNUTRIZIONE: Abbiamo avviato il progetto contro la malnutrizione finanziato da un gruppo di amici di S. Miniato . Le mères éducatrices stanno partecipando alle sessioni di formazione a cura dell'ostetrica del CSPS di Kouini. 

Immagine incorporata 1

PROSSIMI VIAGGI: 

In questi giorni è partito il nostro collaboratore Vittorio Tofanelli che andrà a supervisionare tutte le ultime costruzioni realizzate, come ad esempio la stalla per il CENTRO DI PROMOZIONE RURALE (SCUOLA DI FORMAZIONE PER AGRICOLTURA, ALLEVAMENTO E ARTIGIANATO), terminato e già fornito di tutta l'attrezzatura necessaria, in attesa dell'inizio delle attività che dipende dal Ministero dell'Agricoltura.

Il 22 novembre partiranno Silvano Orlandi e Marino Barsotti. In occasione della loro presenza a Kouini, il 26 Novembre, durante il Mercato domenicale dei 21 Giorni, ci sarà il lancio del Progetto "Decentramento e miglioramento dei servizi amministrativi alle popolazioni locali del Comune rurale di Nagbingou"  alla presenza del Sindaco di Nagbingou. Il progetto è cofinanziato dalla Regiona Toscana, realizzato in collaborazione con il Comune di Nagbingou, il Liceo di Nagbingou, le scuole del villaggio di Kouini, il CSPS di Kouini e il Comune di Viareggio.

newsletter settembre 2017

Scopri tutto!

Newsletter settembre 2017
Cari amici e simpatizzanti

vi inviamo la nostra Newsletter per tenervi aggiornati sulle nostra attività e per mettervi al corrente di tutti i progetti in corso. Il nostro sito web è a vostra disposizione per tutti gli approfondimenti.

CENTRO DI PROMOZIONE RURALE (SCUOLA DI FORMAZIONE PER AGRICOLTURA, ALLEVAMENTO E ARTIGIANATO): Si è conclusa la stagione delle piogge che ha rallentato gli ultimi lavori, ma finalmente la struttura è completa, con anche stalla, pollaio e latrine. Siamo in attesa dell'inizio dell'attività didattica.

Centre de Santé et Promotion Sociale (CSPS – centro sanitario): Stiamo per dare il via, dopo alcuni studi, al progetto finanziato da un gruppo di amici di S. Miniato contro la malnutrizione. Il progetto inizierà con la formazione delle mères éducatrices che avranno, poi, il ruolo di supporto al centro sanitario per combattere questo fenomeno.

FORMAZIONE: Benjamin Koudougou, tecnico di Tougouri con il quale collaboriamo già da diverso tempo, si sta occupando di formare 10 ragazzi del villaggio in materia di costruzione (muratori).

SCUOLA POST-PRIMARIA (EPP/CEG): Da questo anno inizierà anche il terzo anno della post-primaria. Siamo in attesa dell'inizio delle lezioni ed è arrivata la richiesta di 2.800 Euro per l'acquisto di libri, stiamo decidendo in che modo intervenire a riguardo, dato che già lo scorso anno abbiamo provveduto all'acquisto di parte dei libri del primo anno.

SCUOLA ELEMENTARE: Anche quest'anno ci sono molte richieste d'iscrizione per la prima classe, quindi vedremo, in accordo con il Ministero come poter accogliere tutti i bambini data la mancanza attuale di aule (sarà forse necessario aggiungere ulteriori classi prime e seconde).

IL MICROCREDITO: Su loro richiesta, abbiamo prorogato la scadenza dei micro crediti alle donne alla fine di novembre, non in grado, altrimenti, di rispettare la scadenza fissata per questo mese.

EMERGENZA MIGLIO: Anche quest'anno alcune famiglie non riescono ad arrivare al periodo del raccolto, quindi siamo intervenuti con l'acquisto di 200 sacchi di miglio che sono stati distribuiti nei 5 quartieri del villaggio.

PROGETTO RAGAZZE LIBERATE: Ci è arrivata la proposta dalla Diocesi di Kaya di sostenere un progetto per ragazze fuggite da matrimoni precoci e forzati, che la Diocesi porta aventi da alcuni anni. Essendo già molto impegnati con i progetti in atto, abbiamo fatto un'indagine, dalla quale è emerso che presso questa struttura si sono rifugiate 9 ragazze provenienti dal nostro Comune (Nagbingou). Abbiamo, quindi, deciso di intervenire sostenendo le spese di mantenimento e dando un sostegno per la formazione per queste 9 ragazze del Comune di Nagbingou.

Durante l'ultimo viaggio, nel mese di luglio, è partita con noi Alessandra Marsiglia, per raccogliere materiale per la sua tesi di laurea. Inseriamo alcune foto e il ricordo del suo viaggio.

Nel mio percorso di studi, ma soprattutto personale, ho sempre tenuto sospesa dentro di me l’idea e la voglia di visitare l’Africa. Ho realizzato questa opportunità grazie al Cesvium ed al mio relatore Gabriele Tomei, con il quale abbiamo deciso di affrontare insieme uno studio di cooperazione e sviluppo sul territorio. Ti accorgi di quanto sia speciale un viaggio del genere già dal preparare la valigia: non c’è spazio per i prodotti dei capelli, cosmetici o creme che usualmente porti con te in qualsiasi viaggio. Nulla di tutto ciò serve, ma riesci a trovare lo spazio per ogni cosa, perché sai che con te devi portare solo ‘l’indispensabile’. Sono proprio i concetti di ‘indispensabile, utile, necessario, essenziale’ che lì acquisiscono una valenza diversa. Attraverso i sorrisi, gli sguardi ed i gesti delle persone riesci a cogliere tutto ciò che non potrai mai apprendere dai libri e sfoltisci la vita del superfluo. Il ritorno ha avuto un sapore amaro, reso triste da un enorme senso di colpa che ti prende, al quale non sai dare un nome. La facilità con la quale ognuno di noi torna alla vita di sempre, mi ha fatta sentire un po’ colpevole, come se avessi abbandonato qualcosa. Ogni qual volta che penso ai luoghi dove sono stata e mi assale la nostalgia, mi viene a mente una frase di Hemingway, che scrisse durante i suoi viaggi Africa: “Una sola cosa allora volevo: tornare in Africa. Non l’avevo ancora lasciata, ma ogni volta che mi svegliavo, di notte, tendevo l’orecchio, pervaso di nostalgia.”
Immagine incorporata 3Immagine incorporata 4Immagine incorporata 5

PROSSIMO VIAGGIO: Per chi fosse interessato, è previsto il prossimo viaggio per il mese di Novembre.

 

                                    


"Lo schiavo che non prende la decisione di lottare per liberarsi merita completamente le sue catene" T. Sankara

Dove trovarci

Via Fratti, N. 20 (Piazza Nieri e Paolini)
55049, Viareggio (LU)

Donazioni

Dona il 5x1000 o scegli un progetto da finanzire.

Contatti

Telefono/fax: 0584/32276
E-mail: cesvium@gmail.com