la carità che uccide

Scopri tutto!

Al colonialismo esercitato direttamente in loco si è sostituito nel secolo scorso il paternalismo, che attraverso una politica economica di aiuti finanziari ( non richiesti ) ha contribuito a portare l'Africa al disastro. Una riflessione pacata ma realista dell'economista zambiana, che racconta dall'interno il dramma provocato dalla pioggia indiscriminata di denaro occidentale. Secondo la Moyo guerre civili, golpe, affossamento delle nascenti classe media e industriale africane (uniche solide basi di crescita economica) sono prodotti in larga parte della politica degli aiuti finanziari. Le tesi elaborate nel libro sono chiare e condivisibili, come le sue ricette per una possibile inversione di tendenza. Consigliato a chi ha apprezzato le nostre conferenze e vorrebbe saperne di più!

 

la corsa più pazza del mondo

Scopri tutto!

 

Jeremie Ouedraogo, nono di dieci figli, un'ottantina di vittorie, è il Fausto Coppi del Burkina Faso: ha due bici, una da corsa e una da allenamneto, e quando si rompono se le ripara da solo, anche durante le gare, ossia non ha un'ammiraglia.. Attivi Egui, che in Togo chiamano Lance Armstrong, con i soldi che guadagna con la sua mototaxi paga l'università al fratello. Michael Barboza è un senegalese bianco, va sempre in fuga perchè ha bisogno d'aria. Abdelati Saadoune, marocchino, fa l'imbianchino, e non ride mai. Lionel Sayne, nato su una salita della Liegi-Baston-Liegi e cresciuto in California insegna ai bambini autistici. Adama Togola, del Mali, fa il contadino, comincia ad allenarsi solo quando lo avvertono di una corsa, di solito una decina di giorni prima dell'inizio... Questa una rappresentanza dei partecipanti al mitico Giro del Burkina Faso, storie di ciclismo equatoriale, divertenti, drammatiche,semplici, incredibili, sconosciute, eroiche. 

Enrico Pastonese, La corsa più pazza del mondo, edicicloeditore (prefazione di Gianni Mura)

 

 

Nigrizia-Burkina, il nuovo corso

Scopri tutto!

Il mensile "Nigrizia" del mese di giugno 2015 pubblica fra gli altri un bell'articolo sulla situazione politica del Burkina Faso, a meno di un anno dalla rivolta popolare che ha portato alla destituzione e alla fuga del Presidente Compaorè, antico compagno di di Sankara, nonchè suo carnefice, diventato dal 1987 dittatore del Paese.

         

in vetrina

Scopri tutto!

Nonostante i grandi problemi che attraversano il continente africano, l'arte e la cultura continuano a essere all'avanguardia e cariche di interesse e stimoli sempre nuovi. Il settimanale "AFRICA" in Italiano, ci presenta in questo numero alcune novità nei campi di musica, letteratura e cinema

 

           

 

I discorsi e le idee

Scopri tutto!

"Chi mi ascolta mi permetta di dire che parlo non solo in nome del mio Burkina Faso, tanto amato, ma anche di tutti coloro che soffrono in ogni angolo del mondo. Parlo dei milioni di esseri umani che vivono nei ghetti perché hanno la pelle nera o perché sono di culture diverse, considerati poco più che animali."


"Lo schiavo che non prende la decisione di lottare per liberarsi merita completamente le sue catene" T. Sankara

Dove trovarci

Via Fratti, N. 20 (Piazza Nieri e Paolini)
55049, Viareggio (LU)

Donazioni

Dona il 5x1000 o scegli un progetto da finanzire.

Contatti

Telefono/fax: 0584/32276
E-mail: cesvium@gmail.com